codice disciplinare - logo

Regolamento d’Istituto

Regolamento interno del nostro Istituto

Principi fondamentali

Il Regolamento d’Istituto

  • delinea un quadro di regole certe in base al quale orientare comportamenti ed azioni, al fine di garantire il corretto funzionamento dell’Istituto Comprensivo, improntato a spirito di collaborazione e di rispetto di tutte le componenti della Scuola. L’Istituto Comprensivo Statale Margherita Hack è costituito da cinque plessi (Infanzia Dante; Infanzia Lazzati; Primaria Manzoni; Primaria Martini; Secondaria Unità Italia) che condividono il medesimo impianto pedagogico, le medesime finalità educative, e la medesima offerta formativa;
  • si propone di sollecitare la partecipazione di tutte le componenti scolastiche per un corretto e proficuo funzionamento del Comprensivo, nel rispetto dei principi di libertà e democrazia sanciti dalla Costituzione della Repubblica;
  • recepisce i contenuti dello “Statuto delle Studentesse e degli Studenti”, emanato con D.P.R. 249/98 e successive modifiche. È conforme ai principi e alle norme del Regolamento dell’Autonomia delle Istituzioni Scolastiche (D.P.R. 275/99). È in piena armonia con il P.T.O.F. e contribuisce alla sua piena attuazione.

Il Regolamento si ispira ai seguenti principi:

  • unicità della persona e uguaglianza dei diritti. L’offerta formativa del’IC si fonda sul rispetto dei diritti e degli interessi della persona dell’alunno; nell’ambito della scuola nessuno può essere oggetto di discriminazione per ragioni riguardanti condizioni socioeconomiche, psicofisiche, di lingua, di sesso, di etnia, di religione o di opinioni politiche;
  • imparzialità, equità e buona prassi. Il personale scolastico agisce secondo criteri di obiettività, di equità e di trasparenza. La scuola si impegna a garantire la vigilanza, la continuità del servizio e delle attività educative nel rispetto dei principi e delle norme sancite dalla legge;
  • accoglienza e integrazione. La scuola favorisce l’accoglienza dei genitori e degli alunni, con particolare riguardo alla fase di ingresso alle classi iniziali e alle situazioni di rilevante necessità. Attraverso il coordinamento con i servizi sociali, con gli enti locali e con le associazioni senza fine di lucro, la scuola pone in essere le azioni adatte ad avviare a soluzione le problematiche relative agli studenti stranieri e agli alunni diversamente abili.

 

Allegati

Servizi collegati

Contatti

Ufficio responsabile del documento

Ulteriori informazioni

Protocollo: 0004739/E del 04-12-2021

Riferimenti normativi
  • Costituzione italiana - artt. 3, 33 e 34
  • Legge n 241/1990
  • D.P.R. .567/1996
  • D.P.R. 249/1998
  • D.P.R.. 275/1999
  • D.P.R. 235 del 21 novembre 2007
  • Legge n. 3 del 16-01-2003
  • Legge n. 584 dell’11-11-197
  • Decreto Legislativo. 626 del 1994 e s.m.
  • Decreto Legge n. 32 del 3 marzo 2003
  • Legge n. 448/ 2001 art. 52, comma 20
  • Direttiva P.C.M. del 14.12.95
  • D.P.C.M. del 23.12.2003
  • Accordo Ministero della Salute- Regioni del 16.12.2004